Fare internet

E' come il lego, più pezzi ho più sono allegro
Seguci su Facebook Seguici su Twitter Iscrivita ai nostri Feed      Mandaci una mail

HTML5: il tag video

Scritto da Fare-internet il 29 ottobre 2010 condividi condividi

VideoL’HTML5 introduce una discerta quantità di novità, una di queste è sicuramente l’aggiunta del tag video.

L’idea di fondo è quella di svincolare la visualizzazione dei video da plugin esterni come Flash Player o il devastate QuickTime, solo per citarne due.

Si sarebbe anche potua auspicare una standardizzazione, ma in realtà non è avvenuta e i tipi di filmato supportati son due, ovviamente non alternativi, infatti il formato Ogg è supportato da Firefox, Opera e Chrome, mentre l’MPEG 4 è supportato da Chrome e Safari.

In ogni caso a prescindere dal formato il tag video è ugale per entrambi, ecco un esempio chiarificatore dell’utilizzo del tag video :

<video src="myMovie.ogg" width="320" height="240" controls="controls">
Il tuo Browser non supporta  il tag video
</video>


Il testo scritto tra il tag aperto e la sua chiusura è il testo che viene mostrato se il browser non supporta il tag.
Gli attributi sono abbastanza chiari, altezza, larghezza e sorgente (percorso del file), l’unica novità è controls=”controls”, se presente il viedo verrà mostrato con la barra dei controlli.

Visto che i possibili formati video sono 2 è saggia decisione metterli entrambi, per fare questo non si utilizzano due tag video, ma un unico tag con al suo interno due tag source:

<video width="320" height="240" controls="controls">
  <source src="myMovie.ogg" type="video/ogg" />
  <source src="myMovie.mp4" type="video/mp4" />
  Il tuo Browser non supporta  il tag video
</video>

Il browser in questo caso mostrerà il primo formato in grado di riprodurre.

Inotre mediante altri attibuti del tag video possiamo definire altre caratteristiche di visualizzazione:

  • autoplay=”autoplay” : il filmato parte in automatico
  • loop=”loop” : il filmato ricomincia da capo quando finisce
  • preload=”preload” : inizia il preload del filmato (ignorato in caso di autoplay

Per convertire in ogg vi consiglio l’utilizzo di VLC media player (http://fburl.it/nbd1lf), VLC converte anche in formato MP4, ma esite anche movies2iphone che va segnalato per la sua semplicità d’uso.

Non resta che fare qualche encoding e cominciare i test!

Tag: , , ,  

Twitter